Rogna canina

Scritto da Cristina | 19 gennaio, 2011 22:30
La rogna canina è una patologia prassitaria provocata da un acaro (Sarcoptes scabiei) invisibile ad occhio nudo.
Dopo essersi accoppiata sulla superificie della pelle dell’ospite, la femmina scava dei cunicoli sotto l’epidermide e vi depone le uova. Sintomi caratteristici della malattia sono: forte prurito, croste e perdita del pelo all’estremità dei padiglioni auricolari, in corrispondenza delle articolazioni e nel basso ventre.
La trasmissione all’uomo può avvenire per contatto diretto, provocando piccoli foruncoli infiammati (sovente sotto l’avambraccio) e fastidiosi pruriti, ma i parassiti non sopravvivono.
Esiste anche la rogna demodettica (Demodex canis).
Il prurito e la presenza di lesioni cutanee sono sintomo  di malattia e la diagnosi e la cura necessarie sono da riferire al veterinario.
L’intenso prurito arreca grande sconforto al cane, non aspettiamo se non vogliamo che soffra.
In entrambe i casi, così come per altre patologie, rivolgersi al veterinario il prima possibile, accorcia i tempi di diagnosi e di cura e ci consente di risolvere il problema con celerità.

Lascia un Commento